Calcio Lecce
Sito appartenente al Network

D’Aversa: “Ci riprendiamo ciò che abbiamo lasciato per strada”

L'allenatore del Lecce commenta il pareggio contro il Bologna, conquistato al termine dei minuti di recupero, in sala stampa

L’allenatore del Lecce esordisce commentando le proteste di Thiago Motta sulla decisione del Var Nasca: “La situazione del calcio di rigore non ha dubbi. Se vogliamo commentare l’episodio è clamorosa occasione da gol. C’era anche il rosso di Calafiori. Avevano fischiato il fuorigioco mentre Dorgu partiva da dietro. Dobbiamo rispettarci tra di noi, stimo Motta. Analizzo la gara. Abbiamo tirato in porta non concretizzando, quando tiri 8 volte senza sfruttare ci sta che il Bologna va in vantaggio vista la loro serenità e fiducia. Hanno avuto l’occasione per chiudere, noi ragioniamo sui numeri ma sotto quest’aspetto avremmo meritato di più. Penso a Dorgu da corner, Gonzalez nel primo tempo e altre occasioni. Capisco il rammarico di Motta, ma sul rigore dato a noi non ci sono dubbi, a prescindere dal fatto che parli l’allenatore del Lecce o del Bologna”.

Il Lecce è stato inferiore dopo il gol, rischiando di andare giù: “Abbiamo perso le distanze dopo il gol, loro sono bravi a palleggiare e se non preservi le distanze subentra l’aspetto mentale. E’ successo così nella prima occasione loro da gol. Non è un discorso fisico, ci siamo allungati un po’, ma non si possono recuperare partite senza fisicità”.

La qualità della prestazione è calata nella ripresa anche in attacco: “La vittoria manca da un bel po’ ma non voglio essere ripetitivo sulle circostanze di Lecce-Milan. Avevamo +6 rispetto all’anno scorso e abbiamo tirato 8 volte in parte, non si tira sempre 18-19 volte, in passato è stata fatta qualcosa in più. Non siamo stati bravi a concretizzare, penso a Banda che ha avuto tante occasioni per l’uno contro uno ma Posch l’ha mantenuto. Abbiamo sfruttato l’ampiezza, in Serie A ci sono altre squadre e non possiamo dominare tutte le partite. Dimentichiamo da dove siamo partiti e il nostro obiettivo”.

Sulle parole di Motta che parla di primo tempo non conquistato dal Lecce come superiorità dal Lecce, D’Aversa continua: Loro sono bravi nel palleggio e dove c’è aggressività potevano andare in difficoltà. Dove non sei aggressivo ti fanno girare a vuoto. Ognuno la vede a modo suo, io ho dimostrato onestà. Nel primo tempo abbiamo fatto molto meglio noi, ci stavamo allungando già prima della punizione-gol. Se noi concretizzassimo tutto le partite finirebbero con risultati diversi, siamo giovani”.

Nel finale, D’Aversa descrive i momenti: “Falcone mi ha chiesto di salire, e per fortuna abbiamo avuto lucidità di dire a Rafia di rimanere dietro. Dal rischio di prendere il secondo gol è nato il pari con una palla di qualità. Ci siamo ripresi quello che abbiamo perso col Milan. Piccoli lo doveva battere, sta crescendo tra Milan e Verona con due gol annullati che potevano portare alla vittoria, giusto a Verona meno col Milan e lo ripeterò sempre. Cerchiamo di riprenderci ciò che abbiamo lasciato per strada. Se fossimo stati più attenti avremmo avuto una posizione simile al Bologna. Il punto fa piacere per come è arrivato, nel finale del secondo tempo era un po’ insperato. Siamo stati bravi a crederci fino alla fine”.

Su Strefezza e Almqvist: “Lo svedese si era solo sistemato la fascia, non stava al cento percento ma gli ho dato un po’ di certezze, ha già avuto questo tipo di infortuni e aveva bisogno di fiducia. Gabriel ha fatto un’ottima gara, nel primo tempo ha fatto raccordo su Krstovic, bisognava utilizzarlo di più, ma loro erano compatti in difesa a cinque. Un centrocampista s’abbassava sempre. In A serve non subire gol e loro sono la terza miglior difesa. Strefezza era nella sua miglior mattonella”.

Il primo tempo è piaciuto all’allenatore: “Il miglior primo tempo della stagione? Sì, ma anche con la Lazio, pur ritrovandoci sotto. Penso di sì considerando anche la condizione dell’avversario. Dorgu è stato bravo, Motta ha fatto il favore a togliere Ndoye che lo stava mettendo in difficoltà e nell’ultima circostanza della partita è stato bravo a mettere il pallone dentro per Wladimiro. Ha calciato bene anche al primo tempo”.

Subscribe
Notificami
guest

17 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

ci manca ancora qualcosa mister…i punti del lecce dovrebbero essere 18 o 19…….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

a krstovic il mister lo deve lasciare in panchina al momento non è al meglio così si carica al suo posto titolare piccoli e poi ha una vasta rosa che non aveva l’anno scorso e l’asticella si è alzata deve osare pure di vincere le partite con quella rosa ha sua disposizione

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Mister non possiamo però ripetere sempre gli stessi errori. Lo scorso anno regalavamo sempre un giocatore alla squadra avversaria perché non avevamo un attaccante degno di tale nome. Oggi stiamo rifacendo gli stessi errori pur avendo a disposizione giocatori che altre squadre ci invidiano. Quanto tempo ancora dobbiamo perdere dietro Krstovic (gran calciatore che però al momento non è al meglio)?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Stiamo ancora a debito di punti! Oggi ne abbiamo recuperato uno ma recentemente ce ne sono sfuggiti almeno cinque!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Va bene, ci siamo ripresi un punto tra i tanti lasciati per strada. Ma non sarebbe meglio non lasciarli quando si hanno già per le mani? Chiudere meglio le cerniere. Troppi gol subiti evitabilissimi. 💛❤️

Patrizio Spongano
Patrizio Spongano
2 mesi fa

Krstovic in calo… Dorgu male quando deve difendere. Qualche cambio va fatto.
La squadra ha perso lo smalto delle prime 5/6 partite. Gioca solo un tempo, poi si ferma.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Chi critica D Aversa vedesse la pallavolo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

D’Aversa, meno chiacchere e più fatti.

martina
martina
2 mesi fa

ottimo punto, e anche giusto!!!

baselli
baselli
2 mesi fa

punto ricco mi ci ficco!!!!!!!!contro load squadra piu’ in forma….hahahahahah forza ragazzi, ottimo punto!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Questa squadra sa e deve fare di più. Con soli pareggi e qualche sconfitta non ci salveremo.

bisacchi stefano
bisacchi stefano
2 mesi fa

taci e rosica, 16 punti , solo 4 sconfitte e 10 risultati utili, gooooooooodooooooooo

venturato
venturato
2 mesi fa

il problema per te e’ che non perdiamo quasi mai…….prarticamente ci lasciano punti tutti,,,,hahahahah arriveranno anche le vittorie, questo punto e’ una vittoria contro qusto Bologna perdono tutti!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Si però sistema la difesa

Salvo
Salvo
2 mesi fa

Vediamo se ti entra in testa che Piccoli deve giocare titolare al posto di Krstovic che non fa un tiro in porta da oltre un mese

Dario
Dario
2 mesi fa
Reply to  Salvo

Non fa un tiro in porta perché viene servito poco e male. Anche piccoli tolto il tiro da 40 metri contro il Milan non tira mai. Proprio perché giocano troppo lontani dalla porta.

Articoli correlati

Il nostro consueto buongiorno con la rassegna stampa delle principali prime pagine dei quotidiani sportivi...
Dopo due sconfitte in trasferta, i giallorossi sono attesi dalla sfida contro la capolista del...
La convocazione in prima squadra del 18enne entra negli almanacchi della squadra giallorossa...

Dal Network

I campani restano al palo anche nella partita casalinga contro il Monza. Parole senza filtri...
Il difensore dell’Hellas ha parlato della complessa sfida di venerdì contro il Bologna, ma anche...
Il difensore leccese, condottiero della difesa degli azzurri toscani, ha parlato a Radio Serie A...
Calcio Lecce