Calcio Lecce
Sito appartenente al Network

Strefezza, otto giorni per sancire il destino di un patrimonio tecnico e finanziario

Il mancato ingresso di Gabriel Strefezza contro la Juventus, nel cuore della sessione invernale di calciomercato con voci di mercato e dichiarazioni univoche dell'area tecnica, è uno degli argomenti principali di discussione in casa Lecce

Il sorriso allegro di Gabriel Strefezza resta un ricordo lontano nelle menti dei tifosi giallorossi. Il capocannoniere di squadra della scorsa stagione è dietro nelle gerarchie offensive di Roberto D’Aversa e, in occasione della partita persa contro la Juventus, lo schieramento dell’ultimo arrivato Pierotti al suo posto per sostituire l’ultimamente impalpabile Oudin è stato più di un segnale. Società e allenatore hanno liquidato la questione come una scelta tecnica, troncando sul nascere ogni pensiero di “caso”, nel mentre si susseguono le richieste informazioni per il 26enne, sotto contratto con il Lecce sino al 2025.

Roberto D’Aversa, al netto dei numeri non allegri nelle ultime gare, ha maturato un credito, forte dei 21 punti con un temporaneo distacco dalla zona salvezza in un campionato che, a differenza dell’anno scorso, ad oggi ha una quota salvezza più alta. Il Lecce deve lavorare sul proprio percorso, in linea con le aspettive, e la squadra è stata in partita anche in un periodo con calendario più che proibitivo. Per una squadra giovane come quella giallorossa, trovarsi insabbiata nei bassifondi potrebbe essere pressante dal punto di vista psicologico, e l’unità dell’ambiente, come già detto ieri, deve fungere da aiuto, ma anche da responsabilità e sprono al mattoncino di miglioramento di tutti.

I giallorossi riescono a fare il proprio gioco per tratti della partita, ma peccano nella rifinitura. Quando non si perviene al gol nei periodi di superiorità, si soffre. Sulle corsie, Banda, variabile che rende mortifere le ripartenze, le squadre avversarie tendono ad attendere il Lecce. Lo switch da fare, per le tipologie di partite che si andranno ad affrontare, è affinare l’ultimo passaggio contro le difese schierate. E qui torna forte l’argomento Strefezza.

Al netto di dinamiche non di campo, giudicabili fino a un certo punto nel percorso tecnico la domanda è: il Lecce di oggi può fare a meno dell’estro di Strefezza, sì utilizzato molto in questo campionato ma spesso costretto a una transumanza di ruoli, falso 9, sottopunta e ala su entrambe le fasce? I numeri, partendo da quelli sciorinati ieri da Trinchera, sembrano muoversi in una certa direzione. Non è lo Strefezza dell’anno scorso e ci sta. Suona strana però la puntualizzazione, per carità di fatto, sul bottino realizzativo del capitano. Lo stesso D’Aversa, nelle conferenze stampa seguite alle (tante) belle prestazioni ha elogiato le qualità del gruppo e del lavoro quotidiano. Succedeva ad inizio stagione.

Strefezza oggi è un calciatore del Lecce e la valorizzazione del contributo che può dare alla squadra resta un patrimonio, specialmente se i sostituti in questo momento non brillano. Oudin viaggia alla ricerca di un ruolo definitivo (mezzala, sottopunta, ala a piede invertito) e, aspettando Banda, Almqvist non è ancora al top. Pierotti ha bisogno di tempo per valutazioni anche sommarie. Non è questa la sede per ricordare ciò che Strefezza può dare in fase di manovra e rifinitura, ma vedere la regressione di un leader tecnico per due stagioni sa di potenziale inespresso.

Le valutazioni sono libere da parte di tutti e ogni motivazione, se coerente, deve essere rispettata. In più, il raggiungimento o meno di un obiettivo dipende da un percorso. Gabriel Strefezza è il capitano, un patrimonio tecnico e anche un asset dell’Unione Sportiva Lecce. Ci auguriamo che in questi pochi giorni che restano fino alla fine del calciomercato le parti in causa prendano una decisione per poi proseguire o insieme alla ricerca dell’obiettivo massimo, che è per il Lecce la salvezza. Anche grazie ai successi del Lecce, Strefezza potrà perseguire (anche) la massima valorizzazione personale. L’alternativa è dividersi.

Subscribe
Notificami
guest

29 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Rod66
Rod66
27 giorni fa

Caro trincherà se strefezza passa da capitano punto di forza ….a panchinaro emarginato e poi venduto , significa che qualche problema c’è !!!! PS dove c’è fumo c’è il fuoco 🔥🔥🔥

Leccese
Leccese
29 giorni fa

Purtroppo D aversa non è il top degli allenatori. Non è riuscito a creare il gruppo, giocatori fuori ruolo . Fossi il presidente del LECCE avrei già da tempo esonerato D Aversa.

Luigipilon52@gmail.com
Luigipilon52@gmail.com
29 giorni fa

Quando capiremo che Strefezza sta da dio dietro le punte?

Kevin
Kevin
29 giorni fa

Ciao il problema mangiore e la socita e dirigenti che non sono moderni a un calcio italiano,sempre stessi problemi economici ,difesa punto debole e attacco e centrocampo il calcio e fattoi soldi non di piacere per l maglia e cosi sono i dirigenti a volere solo soldi senza spendere niente !
D’aversa e un buon allenatore e un buon calcio servono solo giocatori all’altezza di giocare in seria a!
Se al parma ha tirato fuori gicatori come di marco,bastoni ,bruno alves e tanti altri talenti il problema non e lui ma la societa che si riduce a pezze!
I tifosi spendono per vedere ll lecce perdere !
Caro trinchiera la vita e fatta di ambizioni e soddisfazzioni che arrivno da tempo

Umberto
Umberto
30 giorni fa

Va esonerato Cana’.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
30 giorni fa

Il mercato delle idee. Tanto per dire che non hanno un centesimo

Leccemio
Leccemio
30 giorni fa

Io penso che il problema principale è D’aversa! Non ha creato gruppo è questa la causa principale, e poi tutto il resto.
Strefezza non è colpa sua se non sta rendendo, allora sarebbe la stessa cosa per Krstovic, Gonzales,Almqvist!?

Mena moi
Mena moi
30 giorni fa
Reply to  Leccemio

Bravo… D’Aversa se non fa risultato a Genoa va esonerato.

Ale
Ale
30 giorni fa

Mettete pierotti appena arrivato al posto di strefezza e stato davvero un gesto inequivocabile ma soprattutto irrispettoso nonché sbagliato visto quelli che è successo in campo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
30 giorni fa

Questo strefezza può tranquillamente andare via

Ale
Ale
30 giorni fa

Anche tu please

Mena moi
Mena moi
30 giorni fa

Anche D’Aversa… Il Cana’ del calcio italiano

Mena moi
Mena moi
30 giorni fa

D’Aversa a casa!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
30 giorni fa

“Patrimonio tecnico e finanziario”,distrutto da Toto’ e Peppino (alias D’Aversa e Corvino)

Commento da Facebook
Commento da Facebook
30 giorni fa

Non segnamo mai, poi vogliamo anche mandare via Strefezza? Amen

Mimmo Mesagne
Mimmo Mesagne
30 giorni fa

L’unico giocatore di un certo livello, che fanno lo vendono e lo sostituiscono con Pierotti…. Mha

Ruggero
Ruggero
30 giorni fa

Strefezza deve dico RESTARE

Mesciu Ucciu
Mesciu Ucciu
30 giorni fa

Esonerate D’Aversa!

Last edited 30 giorni fa by Mesciu Ucciu
Mesciu Marcellu
Mesciu Marcellu
30 giorni fa
Reply to  Mesciu Ucciu

Va caca mmare!

Mesciu Ucciu
Mesciu Ucciu
30 giorni fa

Va vindi lupini ciucciu ca te pallone non ne capisci poppitu, barese

Commento da Facebook
Commento da Facebook
30 giorni fa

Va a Como 8 milioni di euro.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
30 giorni fa

Strefezza resta andrà via a giugno.

Gian
Gian
30 giorni fa

Nel momento in cui, in una partita di campionato, mi fai giocare l’ultimo arrivato al posto di Strefezza, credo che si sia già prese le decisioni su Strefezza. La certezza si ha quando Corvino, in conferenza stampa, rimarca il fatto che quest’anno il capitano ha fatto solo un gol, per giunta su rigore… anche se hai intenzione di cederlo, a mio modo di vedere, non si possono fare queste affermazioni, così si disperde il patrimonio societario.

Giorgio
Giorgio
30 giorni fa

D’aversa con Strefezza ha in mano una Bmw M4 e lo fa giocare come fosse una Fiat 850 del 1972, e in più gli preferisce giocatori paragonabili a una Daewoo Matiz col motore imballato. D’AVERSA ABBANDE LMTS

Ultra 58
Ultra 58
30 giorni fa

D’Aversa ABBANDE

Salvo
Salvo
30 giorni fa

D’Aversa vai via….e fatti accompagnare da trinchera

Pinco
Pinco
30 giorni fa
Reply to  Salvo

Sei solamente un ingrato.

Pinco
Pinco
30 giorni fa
Reply to  Salvo

Siamo fuori dalla zona ROSSA da inizio campionato. Cosa pretendi, lo scudetto o le coppe.

Ale
Ale
30 giorni fa
Reply to  Pinco

No ma magari che faccia giocare i giocatori giusti invece di fissarsi con giocatori come oudin che da molte partite si vede solo quando batte i calci d’angolo

Articoli correlati

Chiamata prestigiosa per la gara di domenica alle 18 al Via del Mare...
Nella lunga intervista pubblicata stamani dal Nuovo Quotidiano di Puglia, il primo dirigente del club...
I neroazzurri, reduci della vittoria nell’andata degli Ottavi di Champions League con l’Atletico Madrid, valuteranno...

Dal Network

Il difensore dell’Hellas ha parlato della complessa sfida di venerdì contro il Bologna, ma anche...
Il difensore leccese, condottiero della difesa degli azzurri toscani, ha parlato a Radio Serie A...
Finiscono 1-1 i due match in programma nel pomeriggio. Il Cagliari rimedia un punto nello...
Calcio Lecce