Calcio Lecce
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Calderoni, l’arma silenziosa di questo Lecce

Il gol segnato al Cagliari è un’altra conferma dell’importanza del terzino sinistro nell’economia del gioco di Liverani. Nonostante le difficoltà, l’apporto del 30enne è decisamente positivo.

La classe operaia va in paradiso, terzino goleador, colpitore dei minuti finali, fino ad arrivare alla zona Calderoni, erede della zona Riccardi in C di due anni fa. Le frasi fatte per commentare l’uomo copertina del 2-2 di lunedì si sprecano, come anche gli aneddoti sul suo passato, ormai remoto, da ciclista prima di percorrere la via del calcio.

Marco Calderoni da Latisana negli ultimi 12 mesi si sta prendendo un bel po’ di rivincite. La Serie A l’ha soltanto assaggiata nei 76′ di Palermo-Bologna 3-1, unica presenza in Sicilia dopo il trasferimento dal Piacenza, dove spese settore giovanile e ascesa in B. Negli anni, Calde si è assestato in cadetteria: avventure in bassa (Novara, Grosseto), media (Grosseto, Latina) e medio-alta (Bari) classifica per un calciatore che veleggiava lì.

Doveva essere un campionato dignitoso, con qualche soddisfazione magari, anche a Lecce, ma l’incontro con Liverani, come per altri calciatori, ha cambiato la vita del terzino, uno degli stachanovisti della squadra-promozione. Quando si è trattato poi di costruire la squadra per la Serie A, Meluso non ha avuto dubbi: fascia sinistra affidata al laterale, chioccia della scommessa Vera Ramirez.

Il cambiamento della storia delle partite con il salto di categoria gli ha portato un nuovo ruolo offensivo. Molte meno partite con il Lecce a gestire il possesso ricercando il palleggio al limite dell’area e molte più ripartenze. E poi, la costante della ricerca del cross. In attesa di novità e miglioramenti, Calderoni, con Petriccione, è al momento il miglior crossatore del Lecce. Secondo i numeri ufficiali gli assist sono ancora 0 (4 l’anno scorso), ma è più di un mezzo passaggio decisivo la traiettoria scagliata dalla bandierina in Lazio-Lecce per il gol di Lapadula.

E poi, veniamo alle gioie inedite a cui però i tifosi del Lecce. Calderoni-gol, ancora meglio nel finale. L’idea già partì nell’1-2 di Torino: il raddoppio di Mancosu è nato da una sua bomba disinnescata a fatica da Sirigu. Il centro è arrivato alla successiva trasferta in casa della Spal. Fendente col sinistro e Berisha battuto per la prima, commuovente, gioia in Serie A.

Il pareggio di San Siro, poi, è epopea. Il sinistro da fuori, sempre da quella mattonella leggermente decentrata verso l’out mancino, ha fatto ballare di gioia un popolo emigrato in massa da tutte le zone d’Italia (e non solo) verso Milano, regalando la prima soddisfazione contro una big. E, infine, a piè pari verso la stretta attualità, con il colpo di pistola a riacciuffare un risultato che, se sfuggito, avrebbe avuto il sapore della beffa.

Nel primo campionato di A giocato con continuità, e a solo 12 partite giocate, Calderoni ha eguagliato il proprio record personale di 3 reti in un’annata. Il tris realizzativo è stato centrato a Novara nel 2017/2018 e Bari nel 2013/2014. Calderoni lo ha eguagliato a poco più di una terzo di stagione nell’università del calcio italiano. Scusate se è poco. E ora sì, potete scegliere la frase fatta giusta per celebrare il Calde-Moment.

 

 

Subscribe
Notificami
guest

17 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

3 bei gol. Il problema sono tutti gli altri momenti delle partite. Tecnicamente da serie B, movimenti senza palla inguardabili. Se si guarda bene l’azione del secondo gol del Cagliari …se lui avesse saltato anzichè abbassarsi e spingere forse l’avrebbe presa lui di testa evitando l’errore del compagno dietro che quasi non si aspettava la palla. Mah…ho dei grossi dubbi ……spero di essere smentito in futuro.

serpico
serpico
4 anni fa

3 bei gol. Il problema sono tutti gli altri momenti delle partite, un disastro. Tecnicamente da serie B, movimenti senza palla inguardabili. Se si guarda bene l’azione del secondo gol del Cagliari …se lui avesse saltato anzichè abbassarsi e spingere forse l’avrebbe presa lui di testa evitando l’errore del compagno dietro che quasi non si aspettava la palla. Mah…ho dei grossi dubbi ……spero di essere smentito in futuro.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Pareggio in zona calderoni

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Descrivete ??? INDESCRIVIBILE !!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Serie b da protagonista…leader in lega pro….ma intanto ne ha fatti tre in seria a…e tutti nel recupero.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Spettacolare

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

la gioia di mio figlio!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Bombarolo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Magico

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Calderoneyyyyyyyy Mina La Bomba

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Bomber

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Liberate la trasferta

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Purtroppo credo ce lo portino via presto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Buon calciatore per grinta e voglia…ma con tanti limiti tecnici…ottimo per una serie b da protagonista..leader in lega pro

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Grande ?????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Bomberoni, ha fatto quello che doveva fare Babacar, Mancosu, Tabanelli… forse anche Falco, insomma potenza e precisione insieme, i suoi tre goal sono li’ a dimostrarlo!

trackback

[…] Calderoni, l’arma silenziosa di questo Lecce (LEGGI QUI) […]

Articoli correlati

Sostanziale equilibrio nei confronti disputati nella città ciociara. Il ricordo più nitido sorride ai ciociari...
Rispetto a un anno fa la quartultima ha 4 punti in meno, mentre la terzultima...
Il collega Andrea Campioni ha raccontato nel dettaglio la situazione in casa gialloazzurra nella nostra...

Dal Network

Il patron della Lazio e senatore di Forza Italia vuole cambiare il ruolo decisione della...
Queste le parole del numero uno del Napoli, raccolte da Gazzetta.it, sul momento economico finanziario...
Calcio Lecce