Resta in contatto

Rubriche

MI RITORNI IN MENTE – Cheva-gol e infrasettimanale glorioso a Parma

L’unica vittoria in Serie A al Tardini è datata 02 febbraio 2011. Un freddo mercoledì fu riscaldato dalla puntura di Chevanton che stese i gialloblù dopo una gara con i padroni di casa spesso pericolosi.

La salvezza sul campo del campionato 2010/2011, con Gigi De Canio in panchina, non sarà mai ricordata per la qualità del gioco espressa dal Lecce, squadra tosta, compatta che si è saputa anche esaltare in momenti difficili anche in trasferta.

Se è vero che il successo esterno per antonomasia di quell’annata fu l’1-2 rifilato alla Sampdoria concorrente nella lotta per non retrocedere, anche il guizzo di Parma ebbe un peso specifico rilevante.

I tre punti strappati al Tardini prolungarono la serie positiva, inaugurata dopo la sciagurata sconfitta nel derby del 6 gennaio 2011, a cinque gare dopo, nell’ordine, la vittoria in casa della Lazio, pari con Milan (casa), Fiorentina (fuori) e Cesena (casa).

Fu il primo momento positivo dell’anno dove i giallorossi macinarono punti utili poi nel rush finale concluso con il tripudio di Lecce-Napoli prima della vittoria a Bari.

LA PARTITA. Il Parma cominciò a spron battuto la gara, forte dell’acquisto di Amauri, allora fiore all’occhiello del calciomercato invernale appena concluso. L’italo-brasiliano formò un tridente con Giovinco e Palladino e inaugurò già al 2′ il tabellino delle occasioni con un guizzo chiuso da Rosati. Gol annullato a Lucarelli, paratissima di Rosati su Candreva al 13′ e salvataggio di Grossmuller sulla linea su deviazione di Paci (ex insieme a Bojinov) attestarono il dominio emiliano.

Ma dal 20′ in poi le sicurezze degli ospiti aumentarono. Vives sbagliò la mira da fuori e poi Corvia, al 24′, reclamò per un rigore. Chiusura di tempo parmense con tiro alto di Galloppa.

Meno fasi e più equilibrio nella ripresa. Parma più pericoloso nelle poche iniziative offensive mostrate dai ventidue. Candreva ci provò dalla distanza non inquadrando lo specchio e Bojinov, contro il suo passato, fece rimpiangere Palladino. Rosati, però, fu decisivo a metà ripresa con una doppia chiusura al 68′ prima su Candreva e poi su Amauri in agguato.

Nel finale di gara il Parma tira i remi in barca e salutò il tabellino delle occasioni con il tiro di Zaccardo domato da Rosati. Chevanton, in campo al posto di Corvia, rivitalizzò una gara nulla con il colpo di testa beffardo indirizzato in porta da posizione decentrate su pregevole lancio di Olivera. Tocco intelligentissimo e Lecce in delirio nei minuti finali di una gara conquistata anche grazie alle parate dell’ottimo Rosati.

Il tabellino

02/02/2011, ore 20:45 – Parma, stadio E. Tardini 23° giornata del Campionato di Serie A 2010/2011

Parma-Lecce 0-1

Parma: Mirante, Zaccardo, Paci, Lucarelli A., Modesto, Candreva, Dzemaili (86’Morrone),Galloppa (73’Valiani), Giovinco, Palladino (61’Bojinov), Amauri. Allenatore Marino

Lecce: Rosati, Tomovic, Fabiano, Ferrario, Brivio, Munari, Vives, Grossmüller (88’Giacomazzi), Olivera, Piatti (67’Jeda), Corvia (76’Chevanton). Allenatore De Canio

Marcatore 92′ Chevanton

Ammoniti Candreva, Lucarelli A., Dzemaili (P)

Arbitro Russo di Nola

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Boniek purtroppo era invidioso di lui, perché non arrivava al suo livello. Come faceva a dirigerlo?"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Rubriche