Resta in contatto

News

Sei calciatori in uscita non partono, ora quale destino?

Pisacane, Meccariello, Vera, Benzar, Felici e Paganini, elementi in lista trasferimento, non hanno lasciato il Lecce in questa sessione estiva di calciomercato.

Fabio Pisacane, sotto contratto con il Lecce sino al giugno 2022, non ha concretizzato i contatti apertisi oggi con il Cosenza. Il 35enne campano, nel Salento dal gennaio scorso, è stato seguito anche dal Bari, ma non si è andati al di là di contatti. Una trattativa ben più concreta coi silani è stata intavolata per Luca Paganini, ma l’affare non è andato in porto all’ultimo per un mancato accordo tra le parti. Il romano, viste anche le recenti esibizioni, sarà un’ala offensiva in più per Marco Baroni, che lo ha chiamato in causa a gara in corso sia all’esordio di Cremona sia in Lecce-Como. Dall’altra parte, però, è da vedere come il calciatore e la società analizzeranno diplomaticamente la mancata cessione.

Un ex Cosenza è invece Brayan Vera Ramirez, in scadenza al 2023. Il terzino sinistro colombiano, autore di una prestazione da dimenticare domenica sera, è fisiologicamente chiuso dalla presenza di Gallo e Barreca. Sul versante destro, invece, Romario Benzar (scadenza giugno 2022) appare ampiamente fuori dal progetto. Per lui, reduce dal prestito al Viitorul, la squadra che lo ha lanciato nel grande calcio, il Lecce non ha avuto alcuna offerta. Un’ipotesi di cessione potrebbe arrivare dai mercati stranieri ancora aperti, su tutti quello romeno, che chiude il 6 settembre. L’1 settembre è la deadline per Danimarca, Polonia ed Azerbaigian mentre tra il 3 e l’8 settembre giungerà al termine la campagna trasferimenti in Ucraina (3/9), Bulgaria (6/9), Russia (7/9), Repubblica Ceca e Turchia (8/9). Scadenza più protratta invece per la Serbia (17/9).

Un capitolo a parte merita invece Biagio Meccariello. Il 30enne beneventano, a Lecce dal 2018/2019 e sotto contratto fino a giugno 2022, non ha ricevuto proposte dell’ultim’ora. La Ternana puntò su di lui in passato, ma poi l’idea è stata accantonata. Il tesseramento di Dermaku declassa idealmente Meccariello a quinto centrale di difesa, dietro anche Lucioni, Tuia e Bjarnason. In più occasioni, il centrale pareva comunque ai margini della formazione titolare, salvo poi guadagnarsi importanti spazi sgomitando e lavorando con umiltà. Questa volta sembra più difficile, ma (anche qui ci lanciamo in un’ipotesi) un’eventuale virata (anche temporanea) verso una difesa a tre potrebbe consegnargli ancora la ribalta.

Impossibilitato a cambiare maglia era invece Mattia Felici. Il fantasista romano, sotto contratto con il Lecce fino al 2025, non era trasferibile ad altri club a causa della riabilitazione che sta seguendo dopo l’intervento dei mesi scorsi ad una spalla.

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
18 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."
Advertisement

Altro da News