Resta in contatto

News

Tacopina: “La SPAL è un club di Serie A. Clotet? Tra 5 anni lo cercheranno Real e Barcellona”

L’americano, primo dirigente degli estensi, ha parlato dei suo primi mesi da presidente. Queste le parole riportate da Pianeta Serie B.

L’IDEA. “Ho visto un’opportunità e in pochi mesi l’affare è stato fatto. Questo è ciò che succede quando ci sono brave persone su entrambi i lati del tavolo. La famiglia Colombarini ha fatto un lavoro straordinario, la SPAL è uno dei pochi club italiani che ha fatto profitti durante tutta la pandemia. A parte l’Atalanta non ci sono molti altri club che possono dirlo in Italia. Per noi la società di Bergamo è un modello da seguire perché sono convinto che se c’è una società e una realtà che può emulare l’Atalanta quella siamo noi.

SERIE A. Non sono venuto qui per giocare in B. Questo è un club di Serie A: Ferrara è una città di Serie A. Sono orgoglioso di essere l’unico presidente nella storia del calcio italiano a conquistare tre promozioni di fila: è un record di cui vado fiero. Detto questo, però, non voglio mettere pressione su nessuno. Per quest’anno abbiamo dichiarato che il nostro obiettivo è stabilizzare il nuovo progetto per poi dare l’assalto alla Serie A il prossimo anno.

CLOTET. Ricordatevi le mie parole: fra cinque anni club come Juventus, Barcellona e Real Madrid verranno a cercarlo. Ma non lo lascerò andare. Mi sposo con lui. Gli ho detto che lo ucciderò se se ne va.Tornando seri, è una persona speciale e un allenatore fenomenale. Giorgio Perinetti mi ha chiamato e mi ha detto quanto fosse bravo questo ragazzo e che dovevo portarlo alla SPAL. Per noi si tratta del nostro Alex Ferguson. È la pietra angolare del progetto. Avrebbe potuto fare molti soldi altrove ma ci siamo trovati d’accordo, adora il progetto e sta facendo un ottimo lavoro.

ATTACCANTE. Colombo? Massara, ds del Milan, è uno dei miei amici più cari in Italia e quando abbiamo chiuso per Lorenzo mi ha chiamato dicendomi: ‘Joe, sto per darti il ​​miglior attaccante della Serie B’. Credo che non avesse torto. Sono convinto che un giorno vestirà anche la maglia della Nazionale.”

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un calciatore esemplare, un campione che avrebbe meritato di più. Purtroppo come regista nella sua Argentina c'era un certo Diego Maradona... ma..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News