Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

L’US Lecce è in salute. Sticchi rassicura: “Già pronti al contingentamento dei debiti”

Il presidente del Lecce ha posto l’accento sui conti della società, orientatasi sul progetto giovani in campo anche per assicurarsi un futuro più stabile.

Il Lecce, squadra più giovane della Serie A, sta rendendo sufficientemente nell’impatto con il massimo campionato. La scelta della linea verde è stata perseguita per preservare l’integrità economico-finanziaria del club: Sono contento perché stiamo mettendo in mostra tanti giovani che sono frutto di un lavoro importante dell’area tecnica – ha dichiarato Saverio Sticchi Damiani-, abbiamo schierato diversi giocatori nati dopo il 2000, prima sembrava uno slogan, oggi è diventato un progetto divenuto realtà e stiamo dando una svolta totale nella gestione tecnica del club, non sta a me ricordare le prestazioni di Gallo, Banda e Gonzalez, tutti giovani che stanno dando contenuto al programma che avevamo tracciato. Abbiamo affrontato un rischio tecnico elevato, ma questo è l’unico modo che abbiamo per affrontare la massima serie in modo virtuoso, con dei numeri in ordine”.

Lo stato di salute del sodalizio giallorosso è un aspetto da non sottovalutare in un momento in cui il mondo del calcio porrà attenzione sempre maggiore ai bilanci a posto: Chiuderemo il bilancio in equilibrio e saremo tra i pochissimi. Grazie al grande lavoro di contenimento dei costi che è sotto gli occhi di tutti, noi riusciremo a chiudere un bilancio in equilibrio e saremo una delle poche società che ci riesce, perché abbiamo un monte ingaggi pari alla metà nostro bilancio. Questa nostra auto imposizione poterebbe  diventare una regola, perché sta arrivando il momento del contingentamento dei debiti del calcio e noi questa politica l’abbiamo iniziata spontaneamente, creandoci delle difficoltà abbiamo scelto di non accede al debito, abbiamo voluto rispettare una certa rigidità, credo che questi paletti che ci siamo dati però tra poco potrebbero diventare legge e noi siamo già attrezzati”.

In assemblea di Lega si decideranno poi le modalità di versamento dei tributi sospesi. La scelta non causerà problemi all’US Lecce. “I tributi che sono stati sospesi, possono essere versati tutti insieme in un’unica soluzione o nei prossimi cinque anni. – racconta il presidente- Questo è un intervento normativo che potrebbe esserci o meno. Noi abbiamo la somma più esigua della Serie A e quindi noi siamo pronti, per entrambe le possibilità, ovviamente auspichiamo la seconda, ma siamo organizzati per tutto”.

Le buone pratiche però, e non è roba da poco, devono fare il paio con il risultato sportivo. L’obiettivo della salvezza in Serie A deve essere raggiunto riattaccando la spina al meglio alla ripresa dei giochi. L’esperienza dello stop forzato causa Covid nel 2019/2020 sarà d’insegnamento per il Lecce secondo Sticchi: “Abbiamo fatto tanto fino ad oggi, però diventa niente se sbagliamo a gestire la parte del campionato che inizierà dopo la pausa, tutto questo sforzo enorme in cui abbiamo ribaltato il club come un calzino, oggi non ci possiamo però cullare su quanto di buono fatto nel corso della prima fase, abbiamo l’esperienza della lunga sosta del 2020 che ci colse impreparati, oggi  però le regole le conosciamo, il campionato è tutto da giocare e non possiamo pensare che oggi sia tutto perfetto, la Serie A ci insegna che può iniziare un campionato pieno di insidie. Stiamo lavorando su ogni dettaglio perché dal punto di vista logistico non siamo secondi a nessuno, dobbiamo ricordarci che non abbiamo conquistato nulla e per gran parte degli addetti ai lavori rischiamo di scendere giù, già il fatto che ci stiamo giocando la partita è una sfida vinta, perché per le restrizioni che ci siamo dati, oggi concorriamo con società che hanno fatto investimenti più importanti di noi. Saremo dei martelli”.

Qui il testo integrale della conferenza stampa di oggi dove si è parlato di numerosi e vari aspetti

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da Approfondimenti