Calcio Lecce
Sito appartenente al Network

Le pagelle di Juventus-Lecce: Umtiti e Oudin di classe, Ceesay-Pezzella sbagliano solo una volta

Juventus-Lecce, le pagelle: Baschirotto sempre pericoloso, le mezzali titolari sempre in difficoltà. Banda punge

LECCE:

Falcone 6 – Sicuramente un po’ colpevole sul gol di Paredes, mentre su quello di Vlahovic può nulla. Il portierone si rifà nella ripresa tenendo in campo i suoi ed opponendosi su Kostic e soprattutto ancora su Vlahovic. Il totale fa sufficienza

Baschirotto 6,5 – Il paradosso di un Baschi in affanno nel suo punto di forza, la fase difensiva, ma costantemente pericoloso dalla cintola in su. Il 6 di Baroni si mette come al solito a disposizione della squadra e fa il suo, faticando a tamponare Kostic (ma Gonzalez non lo aiuta) ed aiutando a far volare Oudin. Due volte vicino al gol, prima dal limite di mancino e poi di testa

Romagnoli 5,5 – Forse inserire dal primo minuto lui e non il più rapido Tuia proprio contro una squadra che gioca con un’unica punta e tanti elementi veloci ad inserirsi tra le linee non è stata la migliore delle idee. Ed infatti in molte delle occasioni bianconere lo si vede un attimino in ritardo, per quanto comunque lo si possa giustificare. Tiene botta in ogni caso anche se sulle palle alte avrebbe potuto fare meglio, davanti e dietro

Umtiti 7 – Il difensore più forte tra quelli in campo allo Stadium nonostante i mostri sacri che il Lecce aveva di fronte. E lo si vede, perché dalle sue parti la Juve non passa mezza volta, sempre con le buone (e con che classe) e talvolta anche con le cattive. Quando la palla passa dal suo mancino la manovra accelera sempre, con queste capacità farebbe senza dubbio bene anche a centrocampo

Pezzella 6 – Fisicamente non al top complice la lunga assenza, fa quel che può e lo fa tutto sommato bene. Lascia zero a De Sciglio, poco più di nulla a Cuadrado e qualcosa invece a Vlahovic che si gira e raddoppia. Non sale tantissimo ma quando lo fa è pericoloso: da un suo cross arriva il fallo di mano di Danilo, poi nella ripresa in diagonale sfiora il 2-2

Gonzalez 5,5 – Si ritrova titolare in una formazione unica su un campo difficile, ingredienti che gli valgono un minimo alibi in termini di intesa tattica. Lo spagnolo ci mette però del suo, non mostrando il mordente necessario in termini di cattiveria nelle coperture, vedi circostanza del secondo gol. Alla lunga sempre meglio, non abbastanza per convincere Baroni a non sostituirlo per primo viste le difficoltà a contenere la mediana di casa

Hjulmand 6 – Pomeriggio difficilissimo quello torinese per il capitano, depredato di Blin con tutte le conseguenze del caso. Lui però ci mette del suo, perdendo qualche pallone e contrasto in più del solito anche perché costretto a tamponare la leggerezza della mediana di oggi. Chiude in crescendo e nel secondo tempo, con il Lecce proiettato in avanti, risolve più di una situazione complicata

Maleh 5 – Prova sulla falsariga di quella di Gonzalez, non sufficientemente di quantità e di qualità per ciò che necessitava il Lecce di oggi. Soffre la mobilità di Fagioli che non contiene quasi mai e rispetto al collega spagnolo dall’altra parte sbaglia anche qualche pallone in più, lasciando buchi importanti per le ripartenze avversarie e causando il punizione-gol di Paredes. Quando cambia il centrocampo l’undici di Baroni gioca benissimo

Oudin 7 – Ma quanti punti in più avrebbe il Lecce se tutti i calci d’angolo e le punizioni da inizio campionato li avesse battuti lui? Il francese mette in continuo affanno, con classe e idee, la linea difensiva bianconera agendo da ala destra, ala sinistra, trequartista, mezzala ed anche regista, e la conseguenza è che all’Allianz Stadium i giallorossi creano come raramente fatto prima. Gli manca solo la cattiveria della soluzione personale negli ultimi venti metri

Ceesay 6,5 – Sarebbe stato per distacco il migliore in campo se avesse girato in porta quel pallone certo non impossibile che gli arriva in testa nel finale e che lui gira troppo centralmente, agevolando Szczesny. Il resto della partita è quella del leone che fa reparto da solo, fa soffrire i tre dietro della Juve, è freddo dal dischetto e con più precisione (non solo su quel corner) avrebbe scritto la storia, non alla Konan ma quasi. Con il Verona dovrà riproporre questa versione, magari con qualche scivolata in meno

Banda 6,5 – Come Oudin crea tantissimo e non conclude mai, riuscendo comunque a produrre azioni a bizzeffe che i compagni avrebbero potuto e dovuto sfruttare. Pimpante da subito, duetta benino con Pezzella e lascia per due volte Cuadrado sul posto, prima mettendo in mezzo un pallone solo da spingere in porta e poi guadagnando punizione e giallo per il colombiano. Oltre a tanta corsa a ritroso che dimostra quanto sia sul pezzo

Blin 6,5 – Offre a Hjulmand l’aiuto che il danese non ha avuto nella prima metà di gara ed il Lecce chiude in crescendo giocando benissimo. Anche un bel cross non sfruttato dai compagni

Di Francesco 5,5 – Baroni lo butta nella mischia e partecipa al momento migliore della squadra, risultando ancora una volta però poco incisivo. Ed infatti il Lecce ci prova solo dalla fascia opposta, perdendo in imprevedibilità

Ceccaroni 6 – Ingresso fondamentale per sostituire un Pezzella al limite e vista la defezione di Gallo. Anche stavolta risponde presente, resiste su Cuadrado e tenta anche la conclusione

Voelkerling sv

Colombo sv

All. Baroni 6 – Cambia un po’ troppo ed il Lecce paga qualcosa all’inizio (nulla da condannare comunque, vista l’importanza del prossimo impegno), ma quando prende le misure in campo la squadra c’è e vola. Meno solida dietro rispetto al solito, sebbene le occasioni subite da una Juve che al netto del momento-no restava la terza della classe ci potesse stare. A livello del gioco si è invece oscillato dal livello buono ad ottimo, con occasioni a profusione e dando sempre l’idea di poter far male all’avversario

Qui le pagelle dei bianconeri.

26 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Salvo
Salvo
4 mesi fa

Seco do me voti un po’ bassini…oggi ho visto un grande Lecce

Ale
Ale
4 mesi fa
Reply to  Salvo

Soprattutto hjulmand minimo ,7

Mesciu Marcellu
Mesciu Marcellu
4 mesi fa
Reply to  Salvo

Bravo! Uno dei pochi commenti seri. A differenza di tutti quei commissari tecnici de noantri reduci da Coverciano, che altro non hanno da fare se non rompere la m**kia e criticare a prescindere e sempre la squadra. Ma andate a vedere la Fidelis Andria che è meglio.

Oronzo
Oronzo
4 mesi fa

Falcone ha sbagliato il piazzamento della barriera sul primo gol, inoltre si è tuffato in ritardo

pesaola
pesaola
4 mesi fa
Reply to  Oronzo

Falcone poi si è riscattato con due grandi interventi. Ma sul tiro di paredes purtroppo ha grosse colpe e anche la reazione dei compagni perplessi lo dimostra. Ultimamente Falcone è un po’ stile Gabriel appena prendono lo specchio è gol a differenza del girone d’andata quando ci ha salvato diverse volte

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Siamo in grande ricrescita la salvezza e vicina

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Primo gol regalato ne servivano 4 in barriera e Cesaay che da 1 metro sbaglia di testa

Giannuzzo
Giannuzzo
4 mesi fa

Da quella posizione non è facile dare la direzione al pallone colpendo di testa, è come nella partita precedente dove Banda ha stampato sul palo da poca distanza sempre di testa, quindi non si può parlare di errori veri e propri dei nostri piuttosto direi sfortuna. Speriamo in un po’ di fortuna nella prossima contro il Verona

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

La prossima bisogna assolutamente vincerla, forza ragazzi…..

pesaola
pesaola
4 mesi fa

non è vero. l’importante e non perderla e tenerli a meno 4. Il lecce puo giocarsela dapperttutto anche e Roma con la Lazio e sicuramente a Monza

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Pezzella… scandalo

Ernesto
Ernesto
4 mesi fa

Ma no ha fatto i il suo,era la Juve non il Sicula leonziu

LecceMeraviglia
LecceMeraviglia
4 mesi fa

Tu sei scandaloso.
Forza LECCE uniti ci si salva!!!

Antonio67
Antonio67
4 mesi fa

certo che vedere in serie a quella barriera ridicola, fa un bel po di rabbia..oggi meritavamo un punto..

Alby
Alby
4 mesi fa
Reply to  Antonio67

Sono d’accordo con te barriera sbagliata da Falcone che ha messo tre uomini

toni
toni
4 mesi fa

Perché non è stato fischiato il fallo di Di Maria su Untiti sull’azione che ha portato il secondo gol della Juventus?

Amedeo
Amedeo
4 mesi fa

Purtroppo leggerezza di Falcone che non piazza bene la barriera. Gol regalato..

Lu pesciu
Lu pesciu
4 mesi fa
Reply to  Amedeo

Confermo… Gol evitabilissimo….
Da Polli….Barriera da calcio dilettantistico o da Parrocchia.
Gol super regalato a Paredes che nn aveva mai segnato..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Contro il Verona vinceremo lo SCUDETTO della permanenza in SERIE A ! Cmq la figuraccia l’ ha fatta oggi Juve perche’ il LECCE si e’ difeso e lottato fino alla fine , le vere azioni da Gol le ha avute il LECCE ! FORZA LECCE SCIAMUUUUU NNANTIIII 👏👏👏👏👏

Ale
Ale
4 mesi fa

Hjulmand ha fatto un partitone con lanci spettacolari soprattutto nel primo tempo. Il suo valore sarà aumentato di altri,4/5 milioni. Minimo 7. González ha intercettato moltissimi palloni anche lui più che sufficiente. Di francesco sulla destra non rende e banda ha sbagliato tutto.lunica cosa buona gli e riuscita nel secondo tempo solo che come sempre sbaglia il passaggio finale e lo mette dove non c’è nessuno.

pesaola
pesaola
4 mesi fa
Reply to  Ale

Hjulmand purtroppo si conferma debole quando e pressato anche ieri palla persa in questo modo, dovrebbero evitarlo di servirlo quando ha l’uomo addosso, detto questo solita partita vicino al 7. per quanto riguarda Gonzalez non è una mezzala con attitudine difensive ad oggi. sbaglia molto in termini di posizionamento e con lui si soffre però è bravo in fase di impostazione e questo a noi manca. In ogni caso nelle ultime partite senza gonzalez e ieri dopo la sua uscita con Blin siamo andati decisamente meglio.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Hjulmand mezzo punto in più.

Paolo Sign
Paolo Sign
4 mesi fa

Direi una buona partita, Banda spina nel fianco juventino, Baschirotto bene con le sue percussioni.
Rimane la difficoltà a concretizzare le occasioni create. D’altronde nelle due ultime partite due soli gol su rigore. Questo mi preoccupa.Grande Umtití

Last edited 4 mesi fa by Paolo Sign
Simone
Simone
4 mesi fa

Si ma non si segna se non su rigore! Questo è diventato davvero preoccupante…

Giggì
Giggì
4 mesi fa
Reply to  Simone

Se Banda oltre alle serpentine ogni tanto ci mettesse un po’ di malizia nel farsi buttare giù, avremo rigori a bizzeffe ad ogni partita e penso che basterebbero

Rosario
Rosario
4 mesi fa

Mi sto convincendo che non è facile segnare di testa da pochi passi,a p
arte Cesey,ho visto fare lo stesso errore da Valeri,e Brian Diaz del Milan.Cmq senza un difensore della bravura ed esperienza come Bonucci ne avrebbe fatto un altro

Articoli correlati

Monza-Lecce, le pagelle: lo svedese e Banda imprendibili, Baschirotto e Gallo commettono imperfezioni evitabili. Bene...

Lecce-Salernitana, le pagelle: solo Blin delude le aspettative. Strefezza e Piccoli dentro con il giusto...

Fiorentina-Lecce, le pagelle: Gonzalez e Ramadani steccano, Pongracic cresce a dismisura. Strefezza e Almqvist troppo...

Dal Network

Alberto Gilardino e il suo staff hanno diramato la lista dei convocati per Lecce-Genoa, sfida...

Il tecnico del Genoa è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match contro il...

A comunicarlo è il Lecce attraverso una nota ufficiale L’U.S. Lecce comunica che il calciatore Lameck...

Calcio Lecce