Calcio Lecce
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Le pagelle di Lecce-Roma: Gallo fenomenale, Krstovic “regista”. Piccoli-Sansone, errori pesanti

Lecce-Roma, le pagelle: Blin solito guerriero, Pongracic e Baschirotto lasciano le briciole a Lukaku. Anche Dorgu manca solo in zona gol

LECCE:

Falcone 7 – In confronto al lunedì del suo collega Svilar, bombardato da ogni parte e graziato a più riprese, il suo è stato quasi quello di un salentino medio in relax sul belvedere di Santa Cesarea. Negli unici due veri tentativi della partita romanista, tuttavia, risponde a suo modo: da campione, soprattutto su Aouar evitando una beffa davvero inaccettabile

Gendrey 5,5 – E’ l’unico titolare assieme a Piccoli a non raggiungere la sufficienza perché è l’unico che come l’attaccante commette errori abbastanza evidenti, anche se solo per poco non decisivi. Soffre Angelino ma il giusto, perdendosi però Zalewski che per un soffio non colpisce. Anche la più grande occasione romanista arriva dalla sua parte: non capisce il trick di El Shaarawy e lascia scoperto Aouar, venendo salvato da Falcone

Pongracic 7 – Si mette in tasca Lukaku e non gli lascia che le briciole di un paio di palloni giocabili. Classe ed eleganza, forza fisica e rabbia agonistica, queste ultime caratteristiche fondamentali per giocare nel Lecce e di cui lui è esempio calzante. Non ne sbaglia mezza, dimostrando anche il coraggio di rischiare in più di una circostanza

Baschirotto 6,5 – Rispetto a Pongracic la solita differenza nella confidenza palla al piede, ma in termini di copertura davvero poco ed infatti Falcone soffre pochissimo. Regge botta quando Lukaku gli si affianca, più in difficoltà sugli elementi più rapidi che comunque non lo hanno mai superato. Nel finale di tempo consegna una punizione sanguinosa, sebbene nella circostanza avesse dapprima rubato palla con i dubbi sulla legittimità del fallo che restano

Gallo 7,5 – Solo la fatica riesce a fermare il Gallo di questo periodo. Perfetto dietro almeno fino al sopraggiungere delle difficoltà fisiche, dinamite pura in corsa e dispensatore continuo di corner e cross interessanti e purtroppo mai sfruttati dai compagni. Devastante nel finale di prima frazione, quando ha seminato avversari in sequenza per poi chiudere, complice una deviazione, sull’esterno della rete: sarebbe venuto giù lo stadio

Almqvist 6 – In questa nuova veste perde metri ed anche possibilità di puntare in dribbling, dando però una buona mano in copertura. Si intende bene con i compagni ed è lì che fa le mosse migliori, come quando dopo sgroppata di 100 metri nella ripresa apparecchia per Piccoli. Male invece alla conclusione, anche se ha solo un’opportunità per colpire in quel modo

Blin 7 – Un capitano in queste condizioni vale 3-4 mediani “normali”. Non tecnicamente, anche se la percentuale di passaggi riusciti stasera è alta come mai, quanto nella verve, nell’atteggiamento, nella voglia di arrivare prima su ogni pallone che porta il Lecce a dominare il gioco contro una delle squadre più in forma del campionato. Imprescindibile con quest’impostazione tattica e non solo

Ramadani 6,5 – Non raggiunge i gradi di simil-perfezione del partner in crime francese, ma come tutto sommato anche a Salerno sembra essere tornato l’albanese visto nella prima parte di campionato. Carattere e fame strepitosi, palle perse (una, anche se rischiosissima) ridotte al minimo e l’immancabile giallo. Da quelle parti però soprattutto nella prima frazione, è stato uno stupendo assolo

Dorgu 6 – Nella prima frazione, spinto dalle spalle anche da un Gallo debordante, è incontenibile. Crossa, copre, mette in difficoltà Svilar e, quasi fosse nato rifinitore, imbecca Krstovic e Piccoli in due delle più belle azioni dell’intero match. Al di là del calo post intervallo, che ci poteva assolutamente stare, ha il grosso demerito di mandare al lato la più grande palla gol delle tante create dal Lecce

Piccoli 5,5 – Impossibile dargli la sufficienza per quanto non ha concretizzato, impossibile dargli un voto più basso per quanto bene ha giocato. Travolgente negli uno contro uno, la difesa della Roma non lo contiene e crea tantissime occasioni da rete spesso da solo. E’ però troppo egoista ed impreciso, ed almeno in due occasioni doveva fare molto meglio

Krstovic 6,5 – Non segna nemmeno stavolta, ok, e che gli vuoi dire? Qualsiasi avversario tenti di contrastarlo ne esce schiacciato e superato, ed è davvero un peccato che in questa condizione fisica strepitosa sia tra quelli con meno nitide palle gol a disposizione. A volte si intestardisce, sì, ma è lo stesso che ha offerto a Piccoli e Dorgu due palloni solo da spingere in porta che i compagni non hanno saputo valorizzare

Banda 6 – Con il suo ingresso per Almqvist il Lecce torna frizzante in attacco, ma per spazi e potenzialità poteva effettivamente fare di più. Imprendibile quando guadagna anche solo un metro, tiene Angelino in apprensione continua pur sbagliando scelta e misura in un paio di situazioni. Nel finale però riesce a trovare momento e movimento giusti, e solo un grande Svilar gli dice di no togliendo il pallone da sotto la traversa

Sansone 5 – Ingresso così e così, perché prima calcia troppo debolmente da ottima posizione su Svilar e poi si rifà lanciando benissimo Krstovic nell’azione del facile centro mancato da Dorgu. Ha però la grossa colpa di aver mandato in curva il pallone più facile di tutti. Errore pesantissimo per uno come lui e per di più abbastanza fresco, davvero complicato da comprendere

Oudin 6 – Ci mette qualche minuto per capire che entrare in un match a così alta intensità necessita un altro passo. Quando lo fa, riprendere con i suoi tocchi a disegnare parabole e, a tempo quasi scaduto, per un nulla manca uno dei tanti gol che avrebbero fatto crollare lo stadio stasera

Venuti 6 – Dentro nel finale per l’esausto Gallo, tiene bene il campo

All. Gotti 7,5 – Parliamoci chiaro, se i suoi calciatori avessero mostrato adeguato cinismo in un quarto della trentina di occasioni da rete nitide o poco meno costruite, staremmo parlando di una delle più clamorose vittorie della storia del Lecce. Se l’inefficacia in zona gol cambia quindi, come specificato, il giudizio su alcuni singoli, questo non può essere per un allenatore che ha messo in campo una squadra raccolta in netta difficoltà e capace in due settimane di prendere a pallonate la seconda squadra più in forma in Serie A. Tra le mancate vittorie più ingiuste della storia, in cui tolti gli ultimi 10 metri non è mancato praticamente nulla

Qui le pagelle della Roma.

Subscribe
Notificami
guest

38 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Giannuzzo
Giannuzzo
18 giorni fa

Il risultato è assolutamente giusto perché è si vero che abbiamo avuto tante occasioni ( sprecate ) ma anche la Roma è andata vicinissima al gol ( un pallone a filo di palo con Falcone battuto, forse un rigore, e altri tiri dove il nostro portiere è stato super) quindi le partite vanno analizzate nell’ insieme.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
19 giorni fa

Bravi. Pagelle perfette

Commento da Facebook
Commento da Facebook
19 giorni fa

Questo Lecce con un po’ di precisione in più e con un’impostazione differente sui calci d’angolo (che ancora sono poco sfruttati) può giocarsela contro chiunque

Commento da Facebook
Commento da Facebook
19 giorni fa

A volte troppo egoisti sotto porta …

Salvo
Salvo
19 giorni fa

Partita bellissima dei ragazzi….l’egoismo di Piccoli e Banda però mi ha fatto inc….re

goleador
goleador
19 giorni fa

Un dato di fatto è che se c’è titolare e capitano Blin o si vince o si merita di vincere. Non credo sia un caso. Peccato aver perso tanto tempo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
19 giorni fa

Migliori in campo, Ramadani, Gallo, Falcone

Fausto
Fausto
19 giorni fa

Kristovic, Pongracic

GIALLO ROSSO
GIALLO ROSSO
19 giorni fa

credo che sia difficile dare la palma del migliore in campo, perche contro la roma è stata una partita di gruppo ben giocata. Se dovessi necessariamente trovarne uno, direi falcone, ma non perche abbi affatto tanti interventi, semplicemente perche ne ha fatto uno che se non fosse andata per come è andata staremmo parlando di beffa.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
19 giorni fa

Accontentiamoci

Alessandro
Alessandro
19 giorni fa

Avanti Lecceeeeeee…..e bastaaaaaa

wanja p
wanja p
19 giorni fa

Roma presa a pallonate! Peccato non aver vinto. Per fortuna che Gotti è Arrivato per ridare dignità a tutti. Ottimo che non ascolta Corvino e Co. e cambia moduli in base alle circostanze. Sansone e Oudin non si possono vedere, meglio Berisha e Burnete! Blin e Ramadan tutta la Vita! 👋

gianni
gianni
19 giorni fa
Reply to  wanja p

ma chi te l’ha detto che non si confronta con Corvino e in ogni caso i giocatori che stasera abbiamo visto sono forti chi li ha presi?

wanja p
wanja p
18 giorni fa
Reply to  gianni

PARLO di MODULO: Il 433 (imposto a tutte le squadre dalla Societa’, dalle Giovanili alla Prima squadra) non può essere fatto xche’ le Ali devono, in fase di non possesso ripiegare in mediana x un centrocampo a 5 ! Banda Oudin e Almquist non lo fanno e quindi è un modulo Inadeguato! La Rosa del Lecce può fare tutti i moduli tranne il 433 ! 👋 Per concludere a me piacciono tutti i giocatori tranne Almquist Rafia e soprattutto Oudin che sono solo da panchina!!! 👋 Fermo restando, che la Società nei mercati è stata “MICRAGNOSA” Forza Lecce

Commento da Facebook
Commento da Facebook
19 giorni fa

Io oggi avrei dato la sufficienza a tutti anche se abbiamo sbagliato tanto sottoporta

Commento da Facebook
Commento da Facebook
19 giorni fa

A piccoli gli darei 4, troppo egoista a tirare in porta con kristovic tutto solo…

Luca
Luca
19 giorni fa

A te ti darei zero

GIALLO ROSSO
GIALLO ROSSO
19 giorni fa

ok credo che tutti avremmo passato quella palla, ma ce un piccolo dettaglio che ti sfugge, anzi due. Il primo è che noi eravamo comodamente seduti sul divano dopo il pranzo di pasquetta, oppure sulle gradinate e non avevamo corso nemmeno 5 minuti, se non per avvicinarci a tavola e il secondo motivo è che l’egoismo è nel dna di ogni e dico ogni attaccante.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
19 giorni fa

Alkmvist un calciatore in meno per noi troppo debole fisicamente non salta piu nessuno ,krstovic la lascerei a vita pero ci vorrebbe il Coda della serie B lui ha il fiuto del goal ,affianchiamoli Burnete rischiamo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
19 giorni fa

Almquivist 6?
Considerato che i commenti sulle sue prestazioni sono sempre gli stessi da 15 partite a questa parte , già 5 sarebbe generoso

Dami
Dami
19 giorni fa

Salvatore Iasi già Salvatore il Lecce avrebbe certamente meritato di vincere per la mole e la qualità di gioco offerto. La gente ha giustamente applaudito la squadra e, dopo l’iniziale amarezza, si è usciti dallo stadio con la consapevolezza che spesso, queste partite, va a finire che si perdono. Un altro punto guadagnato, dunque, e, soprattutto, la certezza che il Lecce è una squadra solida, che sa ben giocare al calcio e che può davvero dire la sua in questo campionato un po’ strano

Leccemio
Leccemio
19 giorni fa

Ramadani 8 era ovunque! Come si fa a darli mezzo voto in più di Oudin???

wanja p
wanja p
18 giorni fa
Reply to  Leccemio

Pensa che quel Ciuccio di D’Aversa, a Ramadani gli affiancava Oudin o Rafhia, quindi SOLO contro centrocampi a 4 o a 5 ! Prendendosi un mare di critiche! Non sarà Hjuldman ma è forte. Ora con Blin ed un po’ più di copertura è un’altra musica!

Bruno
Bruno
19 giorni fa

Per me Piccoli non merita l’insufficienza. Oudin, al solito, una piaga. Kristoviv scandaloso.

Santulecce
Santulecce
19 giorni fa
Reply to  Bruno

Datti all’ippica!

Bruno
Bruno
19 giorni fa
Reply to  Santulecce

Ci penserò.

Nicola
Nicola
19 giorni fa
Reply to  Bruno

Ma come vedi le partite? Ancora con la televisione a bianco e nero…

Luca
Luca
19 giorni fa
Reply to  Bruno

Ma tutti questi allenatori che fanno giocare Oudin……veramente non capiscono un ca zzo. Meno male che ci sei tu…….

GIALLO ROSSO
GIALLO ROSSO
19 giorni fa
Reply to  Bruno

mi domando solo che partita hai visto. un attaccante non lo si valuta solo per i gol ma per tutto il lavor che fa….. oudin a momenti fa cadere lo stadio e tu dai questi giudizi? mah

wanja p
wanja p
18 giorni fa
Reply to  GIALLO ROSSO

Quando Oudin è titolare giochiamo in 10 e non possiamo permettercelo! Gioca solo Attimi di partita e per me deve solo entrare nell’ultima mezz’ora. Poi in mediana fa solo danni! 👋

Salento81
Salento81
19 giorni fa

a tutti quelli che dicevano che non era D’Aversa il problema. i giocatori sono sempre gli stessi, cosa è cambiato?

Salvo
Salvo
19 giorni fa
Reply to  Salento81

Diglielo a Corvino…

gianni
gianni
19 giorni fa
Reply to  Salvo

Guarda che i giocatori li ha presi Corvino e se sei in serie A lo devi a Corvino

Salvo
Salvo
19 giorni fa
Reply to  gianni

Ma solo Corvino non voleva vedere quello che vedevano tutti…chi ha parlato di giocatori? Leggi bene prima di commentare…

Core presciatu UL 🇪🇦
Core presciatu UL 🇪🇦
19 giorni fa
Reply to  Salento81

Che Gotti è del mestiere

Vittorio
Vittorio
18 giorni fa

Si vede che è più pratico di daversa

Nick
Nick
19 giorni fa
Reply to  Salento81

Nemmeno io volevo credere all’inizio quello che dicevano i tifosi della Samp. Però D’Aversa se l’è voluta. Era da tre mesi che tutti gli dicevamo di schierare il 442. Meglio tardi che mai.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
19 giorni fa
Reply to  Salento81

Con D’Aversa sarebbe stata serie B certa. Almeno adesso siamo una squadra viva e ce la giochiamo.

Articoli correlati

Sassuolo-Lecce, le pagelle: Oudin disegna, tra Krstovic e Piccoli l'intesa è ai massimi. Gendrey e...
Lecce-Empoli, le pagelle: Piccoli il meglio su traversa e azione del gol, Dorgu e Gallo...

Dal Network

L'allenatore ha parlato alla Gazzetta dello Sport nel giorno di Verona-Udinese, sfida tra due sue...
Il centrocampista equatoguineano ha parlato dell'importante match in programma domenica contro la squadra di Luca...
Piove sul bagnato in casa Salernitana, prossima alla retrocessione in B dopo una stagione disgraziata:...

Altre notizie

Calcio Lecce