Resta in contatto

Approfondimenti

LA CURIOSITA’ – Il “pizzino” di Liverani durante l’intervista

Durante il colloquio concesso oggi ai microfoni di Sky, il tecnico giallorosso ha impugnato un foglio dove era raffigurata la disposizione in campo dei suoi uomini per delle esercitazioni in allenamento.

Fabio Liverani e il suo modo di ricercare la salvezza a viso aperto stanno stupendo l’intera Italia calcistica. L’idea, definita rischiosa ma produttiva, si ripropone anche nella massima serie dopo la promozione conquistata più a suon di gol fatti che con difese chiuse ermeticamente.

Leggi qui le dichiarazioni rese oggi dal tecnico a Sky

Nel foglietto (frame ripreso dal video) si può vedere lo schieramento del Lecce per l’allenamento di oggi. Come già apparso a Napoli, indipendentemente dai numeri tanto cari a noi giornalisti, i giallorossi, più che sul canonico 4312 delle stagioni precedenti, si sono schierati, almeno in fase di possesso, con un 4321.

Più che il modulo, da riportare in un ipotetico tabellino, si denota la ricerca del tecnico di plasmare il suo Lecce con cinque linee di gioco. La prima, i due centrali di difesa, è l’ultimo baluardo dietro al trittico terzini-mediano. Le due mezzeali, poi, compongono un ideale trapezio isoscele con i trequartisti. Davanti, infine, la punta.

Abbiamo già parlato dell’importanza di riempire l’area negli attacchi per trovare più soluzioni per il gol. Riguardando il disegno tattico dell’allenatore, si evidenzia l’importanza di dare densità in zone nevralgiche dai propri venti metri alla trequarti avversaria, area dove il summenzionato trapezio deve farla da padrone.

Passimo agli uomini. E’ evidente che siamo di fronte a una sorta di divisione tra una bozza di formazione titolare seguita da delle seconde linee. Qui entriamo nell’alveo delle ipotesi, sia chiaro, ma secondo il pizzino, il tecnico sembra provare l’undici seguente.

Davanti al portiere (si lavora per il recupero di Gabriel), ci sarebbe il quartetto Donati-Lucioni-Rossettini-Calderoni. Tachtsidis, almeno in questa prova, riprenderebbe le chiavi della regia con, ai fianchi, Deiola e Barak. La novità vista a Napoli è stata lo spostamento sul centrosinistra del trequartista: Saponara ha agito in linea con Falco dietro a Lapadula. In questa disposizione c’è Mancosu in prima istanza.

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 mesi fa

Tachsidis no grazie

Doncarlo
Doncarlo
6 mesi fa

Secondo me lo ha fatto apposta per far credere questa formazione ma poi ne farà un’altra

Advertisement

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Vucinic... Meraviglioso...."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordo una partita...non mi ricordo quale.punizione molto oltre l'angolo sinistro ldell'area avversaria. Dalla tribuna si intravedeva uno spicchio..."

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Pedro Pablo.. un grande professionista.. ricordo i suoi gol.. soprattutto quello a Bari su punizione quando mancavano pochi minuti alla fine e..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Tanti sono i ricordi. I gol ..le sgroppate sulla destra..in particolare ricordo il gol al volo di destro a Cremona. Vincemmo 1-0 e fu una vittoria..."

Anselmo Bislenghi

Ultimo commento: "Nonnogol!"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti