Resta in contatto

Approfondimenti

Superina (LaVoce.hr): “Zuta non avrà problemi di adattamento. In campo non si risparmia mai, sarà apprezzato”

Nel giorno dell’arrivo a Lecce di Leonard Zuta, terzino sinistro proveniente dall’Hacken, abbiamo contattato Alessandro Superina, giornalista del quotidiano italiano di Rijeka (nome croato di Fiume) “La voce del popolo”. Con la squadra, Zuta ha disputato quattro stagioni.

“Per vocazione Zuta è un terzino sinistro, dotato di un discreto tiro, che ama proporsi e partecipare alla manovra – esordisce così il collega – . Svolge egregiamente anche i compiti difensivi, senza cercare la giocata, ma ricorrendo alle soluzioni più semplici. Nelle stagioni al Rijeka è stato titolare fisso”.

L’esperienza croata è stata importante per la crescita del calciatore che prima ha militato solo all’Hacken, club dove si è rilanciato in estate dopo una stagione passata senza giocare al Konyaspor: “Allenato da Matjaz Kek, oggi CT della Slovenia, Zuta è migliorato notevolmente dal punto di vista tecnico e tattico. Il momento più alto della sua esperienza a Fiume è stato sicuramente il titolo di campione croato conquistato nel 2017, il primo nella storia del Rijeka, che ha spezzato il pluriennale dominio della Dinamo di Zagabria”.

L’accadimento ha permesso a Zuta di accumulare una discreta esperienza europea, maturata anche con la nazionale della Macedonia del Nord: “La squadra fiumana negli ultimi sette-otto anni è cliente fissa nell’Europa League, dove ha raggiunto tre volte la fase a gironi. Nel 2017, per esempio, ha battuto a Fiume il Milan per 2-0”.

A Rijeka, il terzino è stato uno degli elementi più amati dai fans: “Zuta è diventato un idolo dei tifosi soprattutto per il suo temperamento caratteriale, per l’attaccamento alla maglia e perché in campo non si risparmia mai. Un simile atteggiamento è stato riconosciuto subito dalla tifoseria”.

Superina non si sbilancia sull’eventuale apporto che il difensore potrà dare nel campionato italiano: “L’impatto con la Serie B? Difficile dirlo, sappiamo tutti che è un campionato lungo e difficile. Il giocatore ha comunque una grande esperienza internazionale. A nostro avviso non avrà problemi d’adattamento”.

 

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Credo che il calcio sia un viaggio senza tempo dove le bandiere i miti che personificano una squadra rimarranno nella memoria degli anziani che un..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti