Resta in contatto

News

Chievo, il Coni ha punito le inadempienze dal 2014 al 2018

Successivamente al rigetto del ricorso del Chievo Verona contro l’esclusione dal campionato di Serie B, il CONI ha pubblicato le motivazioni della sentenza emessa lunedì scorso.

Nel documento si parla di mancanza dei requisiti per l’ottenimento della Licenza Nazionale necessaria per la partecipazione ai campionati professionistici. Inoltre, si legge: “Secondo la Covisoc, il deficit impediente consiste nella situazione di inadempimento di debiti tributari, segnatamente IVA risalente ai periodi d’imposta 2014-2018, per i quali – alla data discriminante del 28 giugno 2021 – la Società risultava decaduta dalle “procedure di pagamento rateale in precedenza in itinere“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Ugo
Ugo
1 mese fa

Il Chievo si metta l anima in pace, non ci sono le condizioni già da molto tempo, la megalomania alla fine giustamente viene punita come merita. Sono d accordo per chi fa il passo più lungo della gamba deve partire da zero e deve appianare i debiti. Campetelli non ti è piaciuta la bicicletta, adesso pedala e non fare lo gnorri,ca nisciunu è fesso, tutti i furbi facciano questa fine.

Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Confermo. Non si censurano nemmeno gli spammer seriali come: vito e i suoi tanti plurinicksname."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Sei stato un grande. E che dire di quelle punizioni di collo esterno. Magiche"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Prima di scrivere di sor Carletto dovevate sentire lui e stato citato tutto ma le sue vere origini. Fu scoperto da Costantino Rozzi e le vere gesta la..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Il talento più puro che abbia indossato la maglia giallorossa..."
Advertisement

Altro da News